guida psicologi

Ruolo di padre

L'essere padre assume oggi un significato in buona  parte diverso da quello del passato, quando il padre era il "capo famiglia", colui che impostava la "politica" familiare.

In quanto psicologo e in quanto padre David Cohen si rivolge direttamente ai papà, deciso a offrire una guida per orientarsi lungo il difficile cammino che li attende. Dal concepimento alla vita adulta, si prodiga in consigli, condivide emozioni e suggerisce comportamenti per affrontare una delle esperienze più significative nella vita di un uomo, con la chiarezza degna di un manuale e il brio e la vivacità di un memoir ricco di aneddoti personali e di umorismo.

Il padre è ancora un eroe per i propri figli? Garantisce una presenza adeguata nella loro vita? Da queste domande è iniziata una ricerca sulla realtà italiana, che ha coinvolto numerosi esperti in medicina, psicologia, diritto e storia. Il padre contemporaneo, non più proiettato esclusivamente verso una dimensione pubblica, è alla ricerca di un nuovo spazio privato: partecipa al momento del parto, contribuisce a prestare le prime cure al bambino, accetta di farsi coinvolgere nell’accudimento dei figli e nei loro giochi.

Tuttavia, proprio nel momento in cui l’esame del DNA consente finalmente la certezza della paternità biologica, la sicurezza nell’affrontare il ruolo paterno sembra diminuire: la depressione post partum maschile è un fenomeno ormai riconosciuto, l’autorevolezza paterna è minata dal timore del giudizio dei figli, l’assenza o l’inadeguatezza del padre può creare nei ragazzi un profondo malessere, esplicitato in disturbi comportamentali o in atti violenti, dal bullismo fino al patricidio.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Questo sito utilizza cookies per garantire le proprie funzionalità ed agevolare la navigazione agli utenti, secondo la privacy, copyright & cookies policy.
Cliccando "OK" o proseguendo nella navigazione l'utente accetta detto utilizzo.